sabato 2 gennaio 2010

Ratzi uno di noi!

Questo è quello che direbbe un appartenente ad un qualsiasi gruppo maschilista. L'altro giorno il massimo esponente della nota organizzazione Chiesa cattolica apostolica romana, anche conosciuta come "Vaticano" si è espresso circa la finalità ultima della donna in questa esistenza, servendosi del pensiero di un teologo medioevale, come l'ansa ha riportato. Quello che potrebbe sembrare come un riconoscimento di una realtà che dovrebbe essere ovvia (cioè che uomini e donne sono esseri ed in quanto esseri dovrebbero vivere le proprie vite, ognuno accostandole il senso o la finalità che desidera) altro non è che un'implicita e aggiungo fine ripetizione di quello che sembra essere un dogma velato (ma nemmeno tanto) di questa organizzazione: l'inferiorità della donna, o comunque la sua subordinazione all'esistenza maschile. Analizziamo la frase: "Dio ha voluto che la donna fosse una 'compagna' dell'uomo, 'non una sua schiava ne' una sua 'dominatrice". Non si può non esser d'accordo sul fatto che la donna in quanto tale non debba essere schiava o dominatrice (stranamente sento echi desadiani); possiamo anche esser d'accordo sul fatto di essere compagni. Semre meglio che colleghi. Ora cari compagni (ops mi è scappato),prescidendo dalla funzione di compagna schiava o dominatrice, la donna sarebbe comunque creata in funzione dell'uomo; la sua esistenza è subordinata a quella dell'uomo. Ma non per via della costola. Dio è talmente potente (Griffin insegnano) che avrebbe potuto crearla anche dal nulla. Ma per via del ruolo per la quale è stata creata, per essere la compagna dell'uomo. Non è venuta al mondo per essere tout court, ma per essere qualcosa per qualcuno ed in questo caso l'uomo. Dopo faccia quello che vuole, ma rimane un vizio di partenza. Lei resta un essere in funzione di un altro essere e questo è quanto, sempre secondo "Ratzi".
Io capisco (almeno da questo punto di vista) che degli uomini applaudano(magari nella loro stupidità possono vedere ciò come un vantaggio), ma una donna???

P.S. Un esempio della potenza sopracitata di Dio qui.

7 commenti:

Mafaldanellarete ha detto...

purtroppo i tempi della chiesa sono quelli che sono, non mi sconvolge più di tanto, basta aspettare duemila anni... la cosa avvilente è che anche accendendo la tv si può vedere come la donna sia solo accessorio di accompagnamento dell'uomo. E questo, credo, è peggio, visto che c'è piu gente davanti a canale cinque, ormai, che tra i banchi delle chiese:)

begemot ha detto...

Sarebbe interessante capire i motivi reali di questa misoginia...h trovato un articolo interessante http://www.womenews.net/spip/spip.php?article495

Emme ha detto...

Ammetto di essermi sentita più che perplessa ascoltando la dichiarazione data come se fosse una novità eccezionale su tutti i telegiornali qualche giorno fa del ruolo della donna stando alla chiesa o alla bibbia, a quello che è. E arrabbiata. o_o

Ivan Fedorovic ha detto...

@Mafalda:io nel mio piccolo cerco di mettere in crisi mia madre (che è un po' fondamentalista) quando torno a casa...se aspettiamo noi...non credo altri faranno qlc..per la tv..be' questo è un discorso vecchio...anche se credo sia più un problema di pubblicità...mi spiego...esasperare una certa funzione della donna in tv (a mio avviso) non è altro che contribuire ad un livello più alto al rafforzamento di un potente strumento di controllo, controllo che si esplica nel condizionamento della domanda tramite...donna oggetto (sessuale aggiungo)...

@begemot: come scrive il buon nietzsche paolo ha avuto un ruolo fondamentale nella costituzione della chiesa sotto quasi tutti gli aspetti, spesso capovolgendo gli intenti originali...



@Emme: la cosa che non sopporto è l'operazione di marketing in corso da un secolo a questa parte (più o meno)...prima le persone le bruciavano però almeno te lo dicevanao (lo so che sembra grottesco detto così)...adesso invece non hanno ritegno...l'altro giorno ratzi ha chiesto a tutti di deporre le armi...Ma caz#*...se vatikan stava per andare in bancarotta per finanziare guerre anticomuniste in tutto il mondo...

Emme ha detto...

Ciao!
Beh, tu sei riuscito per caso a fermarli?
Sono iniziati da nove giorni e già ci hanno travolto.

Cotone ha detto...

Non fa una piega, ma ti stupisce davvero?
Stai parlando di testi antichissimi, relativi a una condizione storico-sociale dotata di uno strano apparato giuridico, garanzie libertarie praticamente inesistenti, processi sommari e illustre processione al seguito.
Le società patriarcali hanno trovato una "mano santa" nei grandi monoteismi. Questo è chiaro.
Eppure, se analizzi i testi, troverai passaggi ben peggiori di questo: la legge del Taglione, per esempio, ma anche i castighi di Sodoma e Gomorra, di Onan, dei primogeniti egiziani.
Si potrebbe andare avanti a lungo. Qualcuno dice che la Bibbia è il libro più sanguinario di tutti i tempi...
Chissà.
Buoni pensieri

Ivan Fedorovic ha detto...

@emme: chiedo scusa ma la mia profonda stupidità mi ha impedito di comprendere quello che volevi dire...

@cotone: mi stupisce la situazione oggi...nel senso la reazione degli altri...che il pastore tedesco dica qello che dica è un conto, ma il plauso generale nel 2010...si mi stupisce ogni giorno...la bibbia libro sanguinario???? be' certo non posso non esser d'accordo, non so se ti ricordi alex in arancia meccanica quando trovava consolazione (e immagina cosa voglia dire per lui consolazione) e diletto nel leggere il vecchio testamento... si ma non dirlo troppo forte..qualche pia donna potrebbe dire che è tutta una metafora...:-)...